info@mindfullab.eu - tel. 026691845 (Mida) 02866732 (Mosaic)

Cos’è la mindfulness?

meditazione-mindfulness

Cos’è e cosa ci dà la mindfulness

La mindfulness è un’attitudine umana universale: è l’intenzionale, non giudicante, modalità di essere attenti, con la mente e con il cuore, al dispiegarsi dell’esperienza, nel momento presente. Dietro questa parola inglese non si cela un concetto complicato, si tratta, infatti, di una semplice forma di consapevolezza che è a disposizione di ciascuno di noi in ogni momento.

Tuttavia essere semplice non significa necessariamente essere facile.

La mindfulness riguarda l’essere consapevoli dell’esperienza della mente , del corpo, delle emozioni, momento dopo momento, con accettazione non giudicante.

La mente coltivata dalla pratica di mindfulness è più stabile e lucida, sa interrompere i pensieri confusi e ossessivi, sa anche come regolare le emozioni altalenanti.

In più, rafforzando la capacità di essere presenti al momento presente, consente di vivere davvero l’esperienza, per esempio un incontro, una passeggiata o il semplice mangiare un frutto; invece di fuggire come spesso facciamo, nell’altrove, nel passato, nel futuro. Nelle relazioni della vita quotidiana questa qualità è decisiva: chi ci sta vicino, chiunque sia, sente con forza se siamo davvero presenti o se la nostra mente è persa nelle sue ruminazioni.

Ma la forza trasformativa della mindfulness va oltre questa maggiore presenza al momento; la sua qualità non giudicante, che significa accettare le cose così come sono (accettare noi stessi così come siamo, gli altri, gli accadimenti della vita, le piccole a grandi avversità, e via dicendo) modifica alla radice il rapporto con le cose della vita. La disposizione ad accettare, a rivolgere benevolenza e gentilezza alle cose che ci circondano, tutte, ci rende più calmi, più resilienti allo stress quotidiano, più fiduciosi, e ha un influsso positivo, che è stato ampiamente dimostrato, anche sulla nostra salute.

Frontal zen balace

Come si sviluppa la mindfulness

La qualità della mente di cui parliamo non si ottiene attraverso la comprensione concettuale. Non basta capire cos’è, per farla propria e riceverne i benefici. La mindfulness è una qualità che necessita di essere coltivata, con paziente tenacia, quotidianamente. Richiede pratica.

I requisiti per avviare una pratica personale sono innanzitutto un valido periodo di training con docenti qualificati. Quindi l’adozione di una disciplina di pratica regolare (circa 30 min. al giorno) con gli esercizi di yoga, meditazione, e consapevolezza in azione che vengono insegnati nel training. La lettura di testi per l’approfondimento e la partecipazione a gruppi di pratica settimanali danno ulteriore sostegno al questo cammino.

Back to Top